La funzione educativa del cammino

copj13.aspSegnaliamo l’uscita del testo “La funzione educativa del cammino. Aspetti pedagogici, psicologici e sociologici”. Ecco l’indice:

Presentazione di Silvia Costa
Luca Ansini, “Il cammino come luogo formativo e di cura”
Ferdinando Montuschi, “Il cammino Spoleto-Assisi”
Bruna Grasselli, “Il cammino come incontro e perdono di sé. Una domanda oltre il sociale per il futuro”
Marco Milella, “Il cammino come specchio dei processi formativi”
Cristiano Maria Gaston, “Uno spazio umano”
Roberto Cipriani, “Viaggio e pellegrinaggio”
Bianca Spadolini, “La funzione educativa del cammino a piedi”
Francesco Biancolella, “Antropologia del movimento in tre mosse”
Maria Luisa Pulito, “Camminare: percorsi della memoria”
Maria Matilde Nera, “Un’incursione nella memoria letteraria… tra desiderio dell’altrove, pensiero dialogico e itinerari formativi”
Luca Ansini, Patrizia Ciccani, Maria Matilde Nera, “Risorse, pregiudizi e potere del cammino a piedi”
  • Presentazione di Silvia Costa
  • Luca Ansini, “Il cammino come luogo formativo e di cura”
  • Ferdinando Montuschi, “Il cammino Spoleto-Assisi”
  • Bruna Grasselli, “Il cammino come incontro e perdono di sé. Una domanda oltre il sociale per il futuro”
  • Marco Milella, “Il cammino come specchio dei processi formativi”
  • Cristiano Maria Gaston, “Uno spazio umano”
  • Roberto Cipriani, “Viaggio e pellegrinaggio”
  • Bianca Spadolini, “La funzione educativa del cammino a piedi”
  • Francesco Biancolella, “Antropologia del movimento in tre mosse”
  • Maria Luisa Pulito, “Camminare: percorsi della memoria”
  • Maria Matilde Nera, “Un’incursione nella memoria letteraria… tra desiderio dell’altrove, pensiero dialogico e itinerari formativi”
  • Luca Ansini, Patrizia Ciccani, Maria Matilde Nera, “Risorse, pregiudizi e potere del cammino a piedi”

Lab educatori di giugno 2009

Ultimo laboratorio della stagione, sette partecipanti. Ecco l’elenco dei brani:

  • J. P. Sartre, “La nausea”
  • W. Whitman, “Ohimè! O vita!”
  • R. M. Rilke, “Settima Elegia”
  • J. Carrol, “Zuppa di vetro”
  • D. Sijie, “Balzac e la piccola sarta cinese”
  • D. Sheff, “Beautiful boy”
  • P. P. Pasolini, “Petrolio”

I laboratori riprenderanno dopo l’estate, informazioni più dettagliate saranno comunicate con largo anticipo su questo sito, probabilmente nella prima metà di settembre.

Grazie a tutti per questo anno fantastico! L’elenco completo dei brani che ci hanno accompagnato è contenuto nella pagina del Diario del Laboratorio per educatori.

Lab educatori di maggio 2009

Il laboratorio si apre con un elogio della distrazione e procede così: distrattamente! Otto i presenti, ecco i brani:

  • T. Di Francesco, “Io non guido”
  • “In questo mondo” (haiku)
  • C. M. Barker, “Il ginestrone”
  • W. Shakespeare, sonetto n. 116
  • R. M. Rilke, “La giostra”
  • G. Russo, “Chi ama torna sempre indietro”
  • N. Maclean, “In mezzo scorre il fiume”

Diventa quel che sei: la sfida dell’educazione

generazioniGiovedì 23 aprile alle ore 18.00, presso la Cappella Universitaria de “La Sapienza” (tel. 06.4455350), secondo incontro del ciclo “La sfida e l’esperienza: generazioni a confronto – Incontri sul mondo della professione in tempi di cambiamento”, dal tema “Diventa quel che sei: la sfida dell’educazione”.

Interverranno:

  • Eraldo Affinati  – Professore de La Città dei Ragazzi e Romanziere 
  • Paolo Gaudenzi – Università La Sapienza – Presidente Exalmassimo
  • Mario Rusconi – Preside Liceo Isacco Newton di Roma 

Lab Educatori di aprile 2009

Sei i presenti. Dopo un’infilata di brani che sembravano scelti apposta per presentarsi uno dopo l’altro, il laboratorio si chiude con un finale a sorpresa: le due persone rimaste scoprono a quel punto di aver portato le stesse pagine dello stesso libro!

Ecco i testi:

  • F. De Andrè, A. Gennari, “Un destino ridicolo”
  • I. Turbau, “Il gioco dell’impiccato”
  • A. Nin, “Fuoco”
  • M. Ende, “Lo specchio nello specchio”
  • I. McEwan, “L’inventore di sogni” (due persone, lo stesso passo)

Prossimo appuntamento il 6 maggio.

Lab Educatori di marzo 2009

Otto presenti, ecco i brani letti:

  • S. Benni, “Margherita Dolcevita”
  • W. H. Auden, “Una sera che ero uscito a spasso”
  • M. Mazzantini, “Non ti muovere”
  • S. Aleramo, “Una donna”
  • B. Bettelheim, “Un genitore quasi perfetto”
  • P. Coppo, “Allaj il primogenito”
  • B. Yoshimoto, “Sonno profondo”

Prossimo appuntamento mercoledì 1 aprile.

Lab Educatori di febbraio 2009

Benché falcidiato dall’influenza, il gruppo ha contato ben sei partecipanti; tra uno starnuto e l’altro, il laboratorio si è concluso con una interessante discussione sul senso della malattia mentale. Ecco i brani:

  • A. Mutis, “Ilona arriva con la pioggia”
  • N. Greene, “Diario segreto di una casalinga disperata”
  • N. Gaiman, “Coraline”
  • N. Cobb, “Maestri per l’anima”
  • E. De Filippo, “‘O mare”

Prossimo appuntamento per il 4 marzo.

Lab Educatori di gennaio 2009

11 presenti per il laboratorio di apertura del nuovo anno. Ecco i testi letti:

  • E. Hemingway, “Vecchio al ponte”
  • M. Barbery, “L’eleganza del riccio”
  • “Almanacchi regionali Bemporad per ragazzi – Il Lazio”
  • S. Kinsella, “Sai tenere un segreto”
  • P. Giordano, “La solitudine dei numeri primi”
  • H. Murakami, “La fine del mondo e il paese delle meraviglie”
  • P. K. Feyerabend, “Contro il metodo”
  • P. Asha, “I no che aiutano a crescere”
  • P. Zannoner, “A piedi nudi, a cuore aperto”

Prossimo appuntamento il 4 febbraio 2009.

Lab Educatori di dicembre 2008

Ecco i testi letti nel laboratorio per gli educatori di dicembre 2008. Pochi testi letti nonostante i 9 partecipanti:

  • J. Amado, “Dona Flor e i suoi due mariti”
  • P. Coelho, “Brida”
  • B. Robinson, “Le singolari memorie di Thomas Penman”
  • R. Walser, “La passeggiata”

Prossimo appuntamento il 7 gennaio 2009.

Lab Educatori di novembre 2008

Ecco i testi letti nel laboratorio per gli educatori di novembre 2008 (8 partecipanti):

  • D. Adams, “Guida galattica per autostoppisti”
  • R. Walser, “La passeggiata”
  • J. L. Borges, “The unending gift”
  • I. Drago, “Dalla pelle al cielo”

Prossimo appuntamento il 3 dicembre.