Dopo la seconda Officina di psichiatria

Il nostro secondo incontro si è svolto nella nuova sala di Circonvallazione Clodia, che si è rivelata più che adeguata alle nostre esigenze; presumibilmente diventerà la sede definitiva delle nostre officine.

Molto complesso il tema, soprattutto nel poco tempo a disposizione. Abbiamo iniziato parlando del periodo che va da Mesmer all’arrivo di Freud da Charcot, quindi degli oltre cento anni che hanno preceduto la nascita “ufficiale” della psicoanalisi, durante i quali se ne sono costruiti però i presupposti culturali. Dopodiché abbiamo esaminato i concetti base del linguaggio analitico: Io, Es e Super Io, ansia e conflitto, meccanismi di difesa, transfert. Sono stati velocemente toccati i concetti kleiniani di posizione schizoparanoide e posizione depressiva. Non c’è stato tempo per discutere un caso (sostituito da una breve sessione di domande e risposte).

Officina di Psichiatria: la Psicoanalisi

Sigmund Freud
Sigmund Freud

Sabato 9 maggio alle ore 15.30 secondo appuntamento dell’Officina di Psichiatria. Argomento della giornata: la psicoanalisi. Parleremo dell’inconscio, delle nevrosi, dell’approccio psicodinamico alle malattie mentali. Anche questa volta, una parte dell’incontro sarà dedicata alla discussione di un caso clinico.

Per partecipare, leggete attentamente quanto segue:

  • Abbiamo trovato una sala più confortevole, quindi l’incontro si svolgerà in una sede diversa dalla precedente, ovvero presso lo Studio di Psicoterapia di Circonvallazione Clodia 36 (piano terra).
  • Anche in questo caso consigliamo di arrivare con un po’ di anticipo: noi saremo lì già prima delle 15.
  • Non è obbligatorio prenotarsi, ma vi invitiamo comunque a farlo per aiutarci a prevedere l’affluenza e a favorirvi nell’organizzazione.

L’incontro è coordinato da Cristiano M. Gaston e Pier Paolo Colombo.

Dopo la prima officina

Il nostro primo incontro di Officina di Psichiatria ha sollevato un interesse decisamente superiore alle aspettative, tanto da creare alcune complicazioni logistiche per i prossimi appuntamenti. Gli oltre trenta presenti, accomodati come possibile, hanno seguito la giornata divisa in una prima parte più teorica, seguita dalla discussione nella seconda parte di un caso clinico.

Quasi tutti i partecipanti hanno consegnato il modulo di valutazione che avevamo lasciato a disposizione, dandoci un’idea piuttosto attendibile di come l’officina sia stata percepita. Il giudizio complessivo sulla giornata è stato eccellente (con una media di 4,27 punti su 5) ed ancora migliore l’intenzione espressa di partecipare ad un secondo incontro (media di 4,85 su 5). Positivo il giudizio sul contenuto (media di 3,80 su 5, un risultato che ci lascia molto soddisfatti considerando l’inevitabile superficialità di un incontro introduttivo), ancor più positivo il giudizio sulla forma (4,38). Questi dati, uniti ad un gran numero di schede con “tutti 5” ci convincono a continuare con questa formula.

Quanto ai contenuti, una larghissima maggioranza ha espresso la preferenza per argomenti scelti, trattati con maggiore profondità, piuttosto che per un percorso completo ma superficiale.

Terremo conto di queste indicazioni e del problema dello spazio: a questo proposito, purtroppo – se non dovessimo trovare altre soluzioni – potrebbero essere necessarie nuovamente le prenotazioni, con priorità a chi ha partecipato a questo incontro e numero chiuso.

L’argomento del prossimo incontro dovrebbe riguardare la nosografia, la psicopatologia, la psicoanalisi. La data sarà collocata presumibilmente ai primi di maggio. Ne daremo tempestivo avviso su questo sito.

Grazie a tutti per la partecipazione!

Officina di Psichiatria: si parte!

SedeIl primo incontro dell’Officina di Psichiatria si terrà come previsto sabato 28 marzo alle ore 15.30 presso la nostra sede di via di Villa San Filippo 48 (Roma) – [Mappa – Street view]

L’ingresso è libero e gratuito (si precisa che, avendo ormai abbondantemente superato la soglia minima di iscritti, è possibile partecipare anche senza prenotazione).

Prevediamo un’affluenza piuttosto elevata, per cui consigliamo di arrivare almeno un quarto d’ora prima (la sede sarà comunque aperta a partire dalle ore 15).

È confermato il programma anticipato in questo precedente articolo.

Conducono la giornata Cristiano M. Gaston, Pier Paolo Colombo, Salvatore Martini.

Officina di Psichiatria: Introduzione

Il primo incontro di Officina di Psichiatria, previsto per sabato 28 marzo alle ore 15.30 presso la nostra sede di Via di Villa San Filippo 48 (Roma) e della durata di circa tre ore (compresi due brevi intervalli), avrà come tema una introduzione generale alla psichiatria. Ecco gli argomenti che verranno toccati:

  • Gli strumenti della psichiatria: la nosografia
  • Gli strumenti della psichiatria: la psicopatologia
  • Nosografia classica e DSM-IV
  • Le nevrosi e le psicosi
  • L’approccio organicista ed il mind-body problem
  • Psicoanalisi e psicoterapia

Si tratterà di una rapida carrellata dei concetti essenziali: al termine dell’incontro si deciderà se approfondire un tema (o sceglierne uno nuovo) in una eventuale sessione successiva (che potrebbe essere collocata fra aprile e maggio).

Attenzione: questo primo incontro si svolgerà solo se avremo un numero minimo di otto adesioni. Chiunque sia interessato si prenoti rigorosamente entro il 21 marzo, data in cui l’appuntamento verrà confermato definitivamente. Non sono valide le iscrizioni inviate finora, che valevano come segno di interesse generale per l’Officina di Psichiatria e non si riferivano a questo specifico incontro.

Officina di psichiatria

Nonostante l’interesse suscitato dal corso di psichiatria e dal laboratorio di psicopatologia, abbiamo dovuto cercare una formula che tenesse conto delle esigenze percepite, delle risorse disponibili e della qualità (ed originalità) dell’esperienza finale.

Il risultato è stato l'”Officina di psichiatria“, che partirà il 17 gennaio 2009 se verrà raggiunto il numero minimo di dieci iscritti. È una formula nuova, parzialmente mutuata dall’omonima Officina di BombaCarta. Gli incontri saranno sei, un sabato al mese tra le 15 e le 18.

A chi è interessato non resta che leggere il dettaglio del progetto (c’è già un calendario provvisorio). Le prenotazioni per i due laboratori precedenti, per quanto detto, sono sospese. Invitiamo i prenotati a prendere in considerazione questa nuova iniziativa.